“Il futuro dipende da ciò che facciamo nel presente”

Gandhi – filosofo e politico indiano 1869 – 1948

Il tema saliente del nostro impegno è l’impalcatura politica del paese: Parlamento, Governo e Sistema delle autonomie.
Siamo convinti che le connessioni attuali fra il governo nazionale e le amministrazioni periferiche non favoriscano la crescita e la competitività internazionale dell’Italia. La bocciatura delle riforme ha peggiorato la sua posizione nell’Unione Europea.

Cominceremo da due temi di lavoro: La riforma della Pubblica Amministrazione e lo stato della Capitale.
Noi pensiamo che la riforma della Pubblica Amministrazione sia una leva fondamentale per risolvere molti problemi che erano stati affrontati con la eliminazione della “legislazione concorrente” e del “Bicameralismo paritario”.
Ma riteniamo anche che costituisca una risorsa decisiva per contrastare il declino della Capitale: Non è solo un problema riguardante la sua amministrazione; è un problema nazionale divenuto sempre più grave.
L’Italia è una nazione policentrica, poco coesa e internazionalmente fragile. La sua Capitale deve poter essere riconosciuta dai cittadini come centro vitale di una repubblica una e indivisibile: Forza propulsiva della vita civile e culturale tanto sul piano nazionale, quanto su quella internazionale.
Raccoglieremo i contributi riguardanti questi temi in quattro rubriche.

RIFORMISMO COSTITUZIONALE
RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (PA)
ROMA CAPITALE
CIVISMO E PARTECIPAZIONE