L'Italia che c'è

Cristiano Ronaldo: 1 euro al secondo, 57 al minuto, 3.472 l’ora

Shares Share

Cristiano Ronaldo: 1 euro al secondo. Tanto fa, centesimo più centesimo meno, 30 milioni di euro netti l’anno.

Cristiano Ronaldo: 57 euro al minuto. Se ti lavi i denti al mattino secondo prescrizione da igiene dentale, in quello stesso lasso di tempo Ronaldo lo pagano quasi 120 euro. Anche se non se li dovesse lavare i denti.

Cristiano Ronaldo: 3.472 euro l’ora. Se ne dorme otto di ore, al mattino si sveglia e sul comodino ci sono 28 mila euro freschi freschi. Ogni mattino.

Cristiano Ronaldo: 83 mila euro al giorno. Ferie pagate, ovviamente.

Cristiano Ronaldo: due milioni e mezzo di euro al mese. Non è neanche facilissimo spenderli due milioni e mezzo al mese. Sì, va bene: ti compri l’areo privato e magari la barca di lusso. E vai sopra media mensile di spesa. Ma poi mica puoi comprarti un jet o un veliero o una casa ogni mese.

Cristiano Ronaldo: questo è la sua retribuzione al secondo, all’ora, al giorno, al mese…I 30 milioni netti all’anno che gli saranno pagati se viene a giocare in Italia.

E allora? Allora vogliamo intonare il che tempi signora mia, chissà dove finiremo? Vogliamo provare brivido indignato rapportando a quanto guadagna un operaio, un contadino, un prof, un impiegato…?

Per mettere in scena la parte dell’indignato occorre prima accettare di indossare i panni dell’addormentato. Guadagnano cifre enormi le firme del tennis, i piloti di F1, i virtuosi del golf, i campioni del basket…E anche decine e decine di calciatori che già giocano in Italia e che portano a casa dai 2 ai 5 milioni netti ci erano invisibili? E gli allenatori? E quelli dell tv e del cinema a una/due milionate l’anno sono ceto medio?

Cristiano Ronaldo: 1 euro al secondo. Molto, molto di più di quanto non guadagnino centinaia, anzi migliaia e migliaia di manager di nulla e capi divisone di niente e direttori chiacchiere e distintivo nel settore pubblico e anche privato. Questi portano a casa, in Italia non è poi così difficile quanto si pensa, duecentomila l’anno. Che non sono neanche mille al giorno, più o meno 700 al giorno, neanche…Che al minuto e al secondo fanno una miseria.

Però dovrebbero dare, ma non danno, molto più estetico-etico-social fastidio i 200 mila l’anno all’incompetenza e improduttività. Più fastidio perfino dell’euro al secondo di Ronaldo.

Signora mia, o tempora o mores, un euro al secondo che scandalo e che vergogna…Non s’era mai visto. Fatte le debite proporzioni, si vede ogni giorno da tempo. E si vede anche di peggio.

Allora che resta da andar di giaculatorie, contrirsi e battersi il petto? Il calcio oppio del popolo? Di questi tempi il popolo pippa ben altro.

Post scriptum: a nome di un popolo da sempre maggioritario ma quasi sempre perdente l’unica vera intollerabile circostanza è che Cristiano Ronaldo vada alla Juventus. E’ questo il sentimento del popolo trasversale ma mai davvero unito dei non juventini. Che stavolta però unitamente si augurano che l’euro al secondo, i 60 al minuto, i 3.472 l’ora, gli 83 mila al giorno, i due e mezzo al mese e i trenta milioni netti l’anno siano soldi buttati.